Relazioni e Perizie Meteorologiche

Relazioni e perizie meteorologiche

La relazione meteorologica consiste nella stesura di un documento che verifichi l’accadimento di fenomeni severi (precipitazioni intense, grandine, vento forte, siccità, elevato sbalzo termico, ecc.) che possono determinare criticità sul territorio causando inoltre danni alle strutture o alle coltivazioni.

Relazioni Meteorologiche

L’elaborazione della relazione meteorologica, svolta dal meteorologo qualificato, si compone di cinque passaggi fondamentali:

  • Analisi della configurazione atmosferico-meteorologica.
  • Raccolta e analisi dei dati delle reti di rilevamento a distanza (remote sensing) composte generalmente dai satelliti meteorologici e dai radar meteorologici.
  • Raccolta e analisi dei dati meteorologici ufficiali rilevati delle reti di stazioni meteorologiche al suolo.
  • Raccolta di dati alternativi che permettono di verificare ulteriormente l’eventuale fenomeno analizzato.
  • Elaborazione delle conclusioni.

L’analisi della configurazione atmosferico-meteorologica viene svolta a scala sinottica ed alla mesoscala, con lo scopo di individuare le eventuali cause che hanno determinato o meno i fenomeni sui quali verte la relazione. Questa si compone dell’utilizzo dei dati meteorologici misurati al livello globale e locale, dai quali vengono elaborate successivamente le analisi dei campi meteorologici di interesse in forma tridimensionale.

Relazioni Meteorologiche

Successivamente vengono raccolti i dati degli strumenti di remote sensing: la copertura nuvolosa rilevata dai satelliti meteorologici e le precipitazioni, ad alta risoluzione (1 km2), dai radar meteorologici che permettono al meteorologo di poter discriminare la tipologia di fenomeni (pioggia, neve, grandine, ecc.) e la loro intensità.

Di fondamentale importanza è la raccolta dei dati meteorologici delle reti di rilevamento al suolo in quanto misurano in prossimità dello stesso le variabili atmosferiche fondamentali andando quindi a confermare direttamente gli effetti dei fenomeni atmosferici. Tutti i dati utilizzati fanno riferimento a reti ufficiali o a reti per le quali viene confermata la validità del dato.

Il processo di raccolta dati si può inoltre arricchire della raccolta di dati ricavati da fonti alternative (video, fotografie, ecc.) che possono confermare ulteriormente il fenomeno e gli eventuali danni riscontrati.

Al termine si procede alla stesura delle conclusioni, riassumendo i dati principali raccolti e fornendo al cliente risposte chiare ed esaustive sulle tematiche da lui sottoposte.

Annunci