Monitoraggio in DIRETTA Allerta Meteo e Temporali di Livello ARANCIONE del 09-10 Settembre 2017

CESSATO STATO DI ALLERTA METEO,IDROGEOLOGICA E TEMPORALI SU TUTTA LA LIGURIA – LIVELLO VERDE

LIVELLI DI ALLERTA MASSIMI - Seleziona la zona per validità e dettagli

VIGILANZA METEOROLOGICA – OGGI DOMENICA 10 SETTEMBRE: Il minimo sul Tirreno determina residua instabilità cui è associata una bassa probabilità di temporali forti con
possibili allagamenti localizzati ad opera dei sistemi di smaltimento delle acque meteoriche o di piccoli canali/rii. Possibili danni puntuali per isolate raffiche di vento o trombe d’aria,grandine e fulmini, piccoli smottamenti. La protezione civile ricorda di osservare le opportune norme di autoprotezione.

DOMANI, LUNEDI’ 11 SETTEMBRE: Moto ondoso in aumento in serata fino a localmente agitato su C.

DOPODOMANI, MARTEDI’ 12 SETTEMBRE: Mare localmente agitato per onda da Sud-Ovest su C.


[10/09 – 07.26] #AllertaMeteoLIG Persistono condizioni di instabilità sul Centro-Levante della regione con piogge sparse e locali rovesci, generalmente di intensità debole, che hanno interessato in particolar modo lo Spezzino.
Anche l’attività elettrica si è ridotta, attualmente sono presenti deboli precipitazioni sul mare, al largo del Levante, che potrebbero raggiungere la costa nelle prossime ore.
Dal punto di vista idrologico, non si segnalano variazioni significative dei livelli idrometrici dei corsi d’acqua monitorati.

Nessun testo alternativo automatico disponibile.

 


Cessata allerta in Liguria, Toti. “Vicini alla Toscana, pronti a dare il nostro aiuto”


Allerta rossa cessata alle otto, nessuna segnalazione nella notte. L’aggiornamento dalla sala stampa della protezione civile

 


VIGILANZA METEOROLOGICA – OGGI DOMENICA 10 SETTEMBRE: Il minimo sul Tirreno determina residua instabilità cui è associata una bassa probabilità di temporali forti con
possibili allagamenti localizzati ad opera dei sistemi di smaltimento delle acque meteoriche o di piccoli canali/rii. Possibili danni puntuali per isolate raffiche di vento o trombe d’aria,grandine e fulmini, piccoli smottamenti. La protezione civile ricorda di osservare le opportune norme di autoprotezione.

DOMANI, LUNEDI’ 11 SETTEMBRE: Moto ondoso in aumento in serata fino a localmente agitato su C.

DOPODOMANI, MARTEDI’ 12 SETTEMBRE: Mare localmente agitato per onda da Sud-Ovest su C.


Si è chiusa alle 8 l’allerta arancione sulla zona A e la rossa su B, D, E. Permane fino alle 14 l’allerta gialla sulla zona C (tutti i bacini).

Al momento deboli precipitazioni si registrano in mare, davanti alla coste dello spezzino.

Nelle ultime 24 ore si segnalano queste cumulate massime per zone di allerta: Barbagelata (zona E), 76.4 millimetri, Croce Orero (zona C) 69.4, Monte di Portofino (zona B) 58.8 millimetri, Borgonuovo (Imperia) 56.6, Piampaludo (zona D) 51.2.

I venti si mantengono meridionali sul Centro Levante, settentrionali a Ponente. Nella notte si sono avute ancora raffiche nello spezzino (68 km/h a Framura, 67 a Casoni di Suvero).

Nessun testo alternativo automatico disponibile.


MONITORAGGIO METEO IDRO DELLE 7.30 – Persistono condizioni di instabilità sul Centro-Levante della regione con piogge sparse e locali rovesci, generalmente di intensità debole, che hanno interessato in particolar modo lo Spezzino.

Anche l’attività elettrica si è ridotta, attualmente sono presenti deboli precipitazioni sul mare, al largo del Levante, che potrebbero raggiungere la costa nelle prossime ore.

Dal punto di vista idrologico, non si segnalano variazioni significative dei livelli idrometrici dei corsi d’acqua monitorati.

In allegato l’immagine con lo scatto radar delle 7.40.


Il punto dalla sala operativa della Protezione Civile: confermata l#allertarossa fino alle otto di domani mattina sul centro della regione

 


Giampedrone: “I fenomeni più intensi previsti nelle prossime ore, monitoraggio sui piccoli rivi”

 


MONITORAGGIO DEL 10 SETTEMBRE 2017 ORE 03:00

La perturbazione che sta lasciando la Liguria ha fatto misurare i seguenti numeri in dodici ore dalle 14 di sabato alle 2 di domenica:

72,6 mm Barbagelata
69,2 mm Crocetta d’Orero
61,8 mm Cabanne
58,6 Monte di Portofino
56,4 Borgonuovo
55,8 Busalla

I venti hanno soffiato con raffiche da 98 km/h a Casoni di Suvero, 90 km/h sul Monte Pennello e a Fontana Fresca.

I fulmini hanno tracciato la maggiore intensità della perturbazione, e si sono scaricati in larga mare sul mare, dove –
fortunatamente – si sono verificati i temporali più intensi. L’azione del libeccio, non contrastato dallo scirocco, e soprattutto l’aria fredda da Nord hanno spinto il passaggio del fronte velocemente oltre la nostra regione. Allargando lo sguardo a tutto il bacino del Mar Ligure fino alla Corsica e alla Toscana – dove si è concentrato il grosso delle precipitazioni con, ad esempio, 230 mm/6h a Pisa – si contano oltre 28.000 fulmini; tale numero scende di poco sopra a 3700 se si considera solo la porzione di mare immediatamente a ridosso del territorio ligure, in grande parte risparmiato.

Sono bastati pochi minuti di pioggia molto intensa per creare allagamenti nel Tigullio: 21 mm/10 minuti a Portofino, 17,2 mm/10 minuti a Chiavari, 12 mm/10 minuti a Cichero.

In figura, oltre ai fulmini e alle cumulate in 12 ore, il confronto fra la saturazione iniziale, completamente secca e rosso bordeaux, e quella finale, dove si inizia a intravedere del giallo e arancione.

L'immagine può contenere: sMS

L'immagine può contenere: sMS

L'immagine può contenere: sMS


Aggiornamento meteo-idro delle 01.52 di domenica 10 settembre.

Nelle ultime ore le precipitazioni hanno interessato in particolare il Levante della regione con intensità generalmente
debole.

Attualmente permangono condizioni di residua instabilità sul Centro-Levante, in particolare sullo Spezzino, dove si
registrano precipitazioni diffuse di debole intensità.
Ventilazione moderata da Sud/Sud-Est su Centro-Levante, localmente forte.

Non si osservano innalzamenti significativi dei livelli idrometrici nei corsi d’acqua monitorati.

In figura, l’immagine radar.

http://www.allertaliguria.gov.it/…/aggiornamento_arpal_8109…

 

Nessun testo alternativo automatico disponibile.


MONITORAGGIO METEO IDRO DELLE 23 – Nelle ultime ore le precipitazioni hanno interessato in particolare il Centro Levante della regione con intensità localmente fino a moderate.

A Levante si osservano delle celle temporalesche in mare in avvicinamento alla costa con traiettoria Sud-Ovest/Nord-Est.

Ventilazione moderata da Sud-Ovest, localmente forte.

Anche in virtù dell’iniziale grado di saturazione molto basso dei suoli, al momento si osservano solo modeste variazioni dei livelli idrometrici.

I DATI – Ecco alcune cumulate delle ultime ore: sui 5 minuti 11.8 a Cichero e Monte di Portofino, sui 15 minuti 28.6 nella stazione del Monte di Portofino e 26.6 a Croce Orero. Sui 30 minuti, invece, 39.2 millmetri a Croce Orero che, con 45 millimetri ha anche la massima oraria con 45 minuti.

Ecco, invece, le cumulate massime nelle 12 ore per zone di allertamento. Zona A: Borgonuovo 56.4 millimetri, zona B Monte di Portofino 58.4 millimetri, zona C Croce Orero 61.2 millimetri e Santa Margherita Ligure 52.6, zona D Piampaludo 50 millimetri, zona E Barbagelata 66.4 Busalla 53.2, Cabanne di Rezzoaglio 51.4.

Nell’immagine lo scatto radar delle 22.50 e la cartina della Liguria con le precipitazioni delle ultime 24 ore.

L'immagine può contenere: cielo e sMS

L'immagine può contenere: sMS


L’immagine dei circa 3500 fulmini caduti nelle ultime sei ore: fortunatamente sono finiti quasi tutti in mare, come la maggior parte delle precipitazioni odierne.


MONITORAGGIO METEO IDRO DELLA 19.45 – Una struttura temporalesca sta interessando l’area del Monte di Portofino con precipitazioni di intensità forte, che nella prossima ora potranno estendersi al resto del Tigullio e relativo entroterra; saranno possibili risposte repentine dei rii minori ed allagamenti localizzati. La struttura temporalesca è in spostamento da Sud/ Sud Ovest in direzione Nord Est ed interesserà l’area C ed E.

Nell’immagine lo scatto del radar delle 18.50


Aggiornamento meteo ore 18.15 del 09/09/2017

Nelle ultime ore le precipitazioni hanno interessato in particolare il Centro Ponente della regione con intensità localmente fino a moderate e quantitativi fino ad elevati.A Ponente si osservano delle celle temporalesche in mare in avvicinamento alla costa con traiettoria Sud-Ovest/Nord- Est.Si segnala una significativa attività elettrica associata a queste strutture. I venti sono localmente forti, soprattutto nel Centro Ponente, da Sud/SudOvest (Capo Mele e Punta Vagno raffica di 60 km/h).Al momento non si segnalano innalzamenti nei corsi d’acqua monitorati della regione.Le ultime corse modellistiche disponibili confermano lo scenario previsionale delineato nel corso della mattinata.

Qui il messaggio completo

http://www.allertaliguria.gov.it/…/aggiornamento_arpal_8091…

In figura i fulmini sul bacino del Mar Ligure.

Nessun testo alternativo automatico disponibile.


[9/9 – 19.45] #AllertaMeteoLIG Aggiornamento Arpal

Una struttura temporalesca sta interessando l’area del Monte di Portofino con precipitazioni di intensità forte, che nella prossima ora potranno estendersi al resto del Tigullio e relativo entraterra; saranno possibili risposte repentine dei rii minori ed allagamenti localizzati.
La struttura temporalesca è in spostamento da Sud/ Sud Ovest in direzione Nord Est ed interesserà l’area C ed E.

 


Allerta meteo, Toti: le ore più critiche cominciano adesso, raccomando la massima prudenza negli spostamenti

 


Secondo punto stampa della giornata dalla sala della protezione civile della Regione Liguria


ALLERTA METEO – DIRETTA WEB: CONFERMATO IL PEGGIORAMENTO DALLE 21. PRECIPITAZIONI INTENSE

Sabato, 09 Settembre 2017
 Entra in vigore l’Allerta ROSSA fino alle ore 8 di domani. Il peggioramento confermato fra le 21 e le 2 della mattina. Attivate tutte le misure di emergenza, tra cui la chiusura dell’Aurelia in corrispondenza di Arenzano nella zona interessata dalla frana dello scorso anno. Fulminazioni intense sul Mar Ligure, i venti da sud porteranno il sistema convettivo sulla costa dell’area metropolitana genovese

19.45 – Aggiornamento Arpal

Una struttura temporalesca sta interessando l’area del Monte di Portofino con precipitazioni di intensità forte, che nella prossima ora potranno estendersi al resto del Tigullio e relativo entraterra; saranno possibili risposte repentine dei rii minori ed allagamenti localizzati.
La struttura temporalesca è in spostamento da Sud/ Sud Ovest in direzione Nord Est ed interesserà l’area C ed E.

 

19.00 – Toti: “Previsioni confermate, le prossime ore saranno le più critiche”

CONFERMATE LE PREVISIONI
“Il quadro di questa mattina con allerta rossa dalle 18 di oggi fino alle 8 di domani nella parte centrale della Liguria da Noli fino a Portofino e nell’entroterra è stato confermato, con un peggioramento delle piogge tra le 21 e le 2 della mattina”. Lo ha detto il Presidente di Regione Liguria Giovanni Toti, dopo il collegamento con il Capo del Dipartimento nazionale della Protezione civile Angelo Borrelli e con l’unità di crisi, insieme all’assessore regionale alla Protezione civile e ai tecnici di ARPAL e del Dipartimento regionale nel corso della conferenza stampa di aggiornamento sul maltempo.
“Al momento risulta che il modello di previsione che avevamo illustrato nel primo pomeriggio viene confermato dal nostro sistema meteo e dallo stesso Dipartimento nazionale che si è attivato, visto che la perturbazione si sposterà su altre regioni. C’è una super cella che transiterà sulla parte centrale della nostra regione nelle prossime ore tra le 21 e le prime ore del mattino”.

I PROVVEDIMENTI E LE MISURE DI AUTO PROTEZIONE
Il Presidente ha sottolineato “l’attivazione di tutte le misure di emergenza, tra cui la chiusura dell’Aurelia in corrispondenza di Arenzano, interessata dalla frana, insieme all’attivazione dei Centri operativi comunali e delle Prefetture. Resta alta la preoccupazione, perché le precipitazioni saranno abbondanti, per questo continuiamo a ribadire la necessità di un comportamento responsabile da parte della popolazione”.
Il Presidente ha invitato i cittadini ad “evitare gli spostamenti, se non strettamente necessari”. “Sicuramente i lavori eseguiti alla foce del Bisagno potranno già ridurre il rischio del 20% – ha aggiunto Toti – ma solo alla conclusione delle opere il rischio potrà diminuire significativamente”.

IN CONTATTO CON DIPARTIMENTO NAZIONALE
“Dalle 20 in poi iniziano le ore più critiche – ha aggiunto l’assessore regionale alla Difesa del Suolo Giacomo Giampedrone – Sicuramente è stato molto importante il punto effettuato con il Dipartimento nazionale della Protezione civile che ha dimostrato l’allineamento del nostro livello di previsione con quello nazionale. Tutti i nostri volontari sono schierati sui territori per una fase di monitoraggio che serve a dare tutto il supporto necessario di fronte ad un’eventuale esondazione dei rivi minori”. “Insieme al Comune di Genova – ha continuato l’assessore regionale alla Difesa del Suolo – abbiamo fatto tutto quello che era necessario di fronte ad una perturbazione che sta diventando più intensa in queste ore. Rimarremo in contatto tutta la notte con i Centri operativi comunali per riaggiornarci domattina con il Dipartimento Nazionale”.

ARPAL: ATTENZIONE AL VENTO
Elisabetta Trovatore, dirigente del Centro funzionale ARPAL ha confermato il transito della perturbazione sul mar ligure, pronta ad impattare sulla costa nelle prossime ore. “Determinante – ha aggiunto Trovatore – sarà il monitoraggio dei venti. In questo momento soffiano da sud ovest, e potrebbero creare un sistema di convergenze e di flussi più intensi su Genova”.

PROSSIMI AGGIORNAMENTI STAMPA
Nuovi aggiornamenti stampa sul maltempo sono previsti questa sera alle 23 alla presenza del Presidente di Regione Liguria Giovanni Toti e dell’assessore regionale alla Difesa del Suolo Giacomo Giampedrone e domani, domenica 10 settembre, alle 11, nella sede della Protezione civile (viale Brigate Partigiane, 2).

 

18.20 – Secondo punto stampa sull’Allerta 

 

18.00 – Allerta Rossa

Entra in vigore l’Allerta ROSSA fino alle ore 8 di domani, su tutti i bacini di B (Costa di Genova e Savona da Spotorno a Camogli, Val Polcevera e Alta Val Bisagno), sui bacini piccoli e medi di D (Valle Stura ed entroterra savonese fino alla Val Bormida) ed E (Valle Scrivia, Val d’Aveto e Val Trebbia).

ARANCIONE sul resto della Regione, GIALLA sui bacini grandi del Levante (Magra e Vara).

 

14:41 – Toti, appello ai cittadini: “Siate prudenti”

“In base alle previsioni meteo il momento peggiore per la Liguria sara’ dopo le 18 di oggi. Raccomandiamo a tutte le persone di muoversi con la prudenza che questi momenti richiedono”. L’invito viene dal presidente della Regione Liguria Giovanni Toti intervenuto oggi pomeriggio a Genova dal centro della Protezione civile in viale Brigate Partigiane con l’assessore regionale alla Protezione civile Giacomo Giampedrone. “E’ la prima grande allerta dell’autunno, sappiamo che non sara’ la sola – ribadisce Toti -. La macchina della Protezione civile ligure si e’ messa in moto nella speranza che non serva. Meglio essere prudenti e aver paura prima che ‘prenderle’ dopo. Tutti si devono muovere con grande cautela e prudenza fino a quando negli anni a venire non saranno completati gli interventi di messa in sicurezza in corso”.

 

14:30 – Giampedrone: Sala della protezione civile aperta 24 ore su 24 

“È un fronte che arriva dopo tanti giorni di siccità, monitoriamo anche per questo con attenzione. Siamo pronti per mettere in campo tutte le misure per garantire la sicurezza dei cittadini”. Piogge intense previste fino alle prime ore della notte. Per attendere la risposta dei bacini l’allerta è stata prolungata fino alla mattina (e per i bacini più grandi fino alle 14)

11:47 – Arpal, messaggio di allerta regionale

Bollettino Arpal. A partire dal pomeriggio odierno è atteso un peggioramento delle condizioni meteorologiche che porterà precipitazioni diffuse a carattere temporalesco su tutta la regione; pertanto sono previste criticità su tutte le classi di bacino ed in particolare, vista la natura temporalesca, al verificarsi dei fenomeni più intensi, sono possibili risposte repentine dei bacini piccoli e medi.

Aggiornata l’allerta meteo per le giornate di sabato 9 e domenica 10 settembre. Nel dettaglio la situazione nei singoli settori.

Settore A (lungo la costa fino a Noli, la provincia di Imperia, la valle del Centa): dalle ore 14 di sabato alle 8 di domenica allerta arancione (su tutti i bacini)

Settore B (lungo la costa da Spotorno a Camogl, Val Polcevera e Alta Val Bisagno): dalle ore 14 alle 18 di sabato allerta arancione su tutti i bacini, dalle 18 di sabato alle 8 di domenica allerta rossa su tutti i bacini

Settore C (da Portofino fino al confine con la Toscana, tutta la provincia della Spezia, Valfontanabuona e Valle Sturla): dalle ore 17 di sabato alle 8 di domenica allerta arancione su bacini piccoli e medi e allerta gialla su bacini grandi, dalle 8 alle 14 di domenica allerta gialle su tutti i bacini

Settore D (Valle Stura ed entroterra savonese fino alla Val Bormida): dalle 14 alle 18 di sabato allerta arancione su bacini piccoli e medi, allerta gialla su bacini grandi; dalle 18 di sabato alle 8 di domenica allerta rossa su bacini piccoli e medi e allerta arancione sui bacini grandi

Settore E (Valle Scrivia, Val d’Aveto e Val Trebbia) dalle ore 14 alle 18 di sabato allerta arancione su bacini piccoli e medi e allerta gialla su bacini grandi; dalle 18 di sabato alle 8 di domenica allerta rossa su bacini piccoli e medi e allerta arancione su bacini grandi

 


Diventa rossa la prima allerta della stagione a partire dalle 18 di oggi fino alle 8 di domattina sul centro della regione e entroterra. Il punto nella sala della protezione civile anche con il Presidente Toti e il sindaco Bucci

 


Punto stampa in Protezione Civile per allerta meteo sulla Liguria ore 17:00


Aggiornamento meteo ore 18.15 del 09/09/2017

Nelle ultime ore le precipitazioni hanno interessato in particolare il Centro Ponente della regione con intensità localmente fino a moderate e quantitativi fino ad elevati.A Ponente si osservano delle celle temporalesche in mare in avvicinamento alla costa con traiettoria Sud-Ovest/Nord- Est.Si segnala una significativa attività elettrica associata a queste strutture. I venti sono localmente forti, soprattutto nel Centro Ponente, da Sud/SudOvest (Capo Mele e Punta Vagno raffica di 60 km/h).Al momento non si segnalano innalzamenti nei corsi d’acqua monitorati della regione.Le ultime corse modellistiche disponibili confermano lo scenario previsionale delineato nel corso della mattinata.

Qui il messaggio completo

http://www.allertaliguria.gov.it/…/aggiornamento_arpal_8091…

In figura i fulmini sul bacino del Mar Ligure.

Nessun testo alternativo automatico disponibile.


AGGIORNAMENTO ORE 16 – Le precipitazioni interessano da un paio di ore l’imperiese e stanno guadagnando strada verso il savonese. Al momento le cumulate maggiori sono quelle di Castelvittorio (Imperia) con 25 millimetri in un’ora, Pizzeglio (Imperia) con 24.6 millimetri, Colla Rossa (Imperia) con 24.2 (18 in 30 millimetri), 21.6 a Borgonuovo (Imperia), con 14.6 millimetri in 15 minuti, 20.8 a Montalto Ligure (Imperia). Deboli precipitazioni interessano il genovesato (2.2 millimetri a Camogli, 1.8 a Montoggio). Da segnalare il rinforzo dei venti meridionali: a Monte Pennello (Genova) raffica a 76 km/h.

Nell’immagine lo scatto del radar alle 15.50.

Nessun testo alternativo automatico disponibile.

 


E’ scattata alle 14 l’allerta meteo per ora ARANCIONE su A,B,D ed E mentre C entrerà in arancione alle ore 17 (il dettaglio relativo ai bacini piccoli, medi e grandi è consultabile nel comunicato pubblicato qui sotto). Dalle 18 le zone B D ed E passeranno in allerta rossa. Al momento si segnalano solo deboli precipitazioni nell’entroterra imperiese, del genovesato e in mare aperto. La situazione verrà seguita costantemente su Allerta Liguria e sulla pagina Facebook dell’ Agenzia.


MONITORAGGIO ORE 18:00

Prime fulminazioni sul levante ligure

Fulmini1


La Protezione Civile Regionale ha diffuso l’ALLERTA METEO diramata da Arpal per le giornate di sabato 9 e domenica 10 settembre sulla base degli ultimi aggiornamenti meteo previsionali.

Nessun testo alternativo automatico disponibile.

Queste le modalità di allertamento sulle diverse aree:

A: Lungo la costa fino a Noli, l’intera provincia di Imperia, la valle del Centa dalle ore 14 di sabato alle 8 di domenica ARANCIONE (su tutti i bacini)

B: Lungo la costa da Spotorno a Camogli comprese, Val Polcevera e Alta Val Bisagno dalle ore 14 alle 18 ARANCIONE (su tutti i bacini), dalle 18 di sabato alle 8 di domenica ROSSA (su tutti i bacini)

C: Lungo la costa da Portofino fino al confine con la Toscana, tutta la provincia della Spezia, Valfontanabuona e Valle Sturla dalle ore 17 di sabato alle 8 di domenica ARANCIONE (su bacini piccoli e medi) e GIALLA (su bacini grandi), dalle 8 alle 14 di domenica GIALLA (su tutti i bacini)

D: Valle Stura ed entroterra savonese fino alla Val Bormida dalle ore 14 alle 18 ARANCIONE (su bacini piccoli e medi), GIALLA (su bacini grandi); dalle 18 di sabato alle 8 di domenica ROSSA (su bacini piccoli e medi), ARANCIONE (su bacini grandi)

E: Valle Scrivia, Val d’Aveto e Val Trebbia dalle ore 14 alle 18 ARANCIONE (su bacini piccoli e medi), GIALLA (su bacini grandi); dalle 18 di sabato alle 8 di domenica ROSSA (su bacini piccoli e medi), ARANCIONE (su bacini grandi)

NB: la parte più intensa delle precipitazioni è più probabile da metà pomeriggio alle prime ore della notte; gli orari di uscita dell’allerta sono stati fissati su base idrologica, tenendo conto delle possibili risposte dei torrenti, che potrebbero reagire repentinamente dopo lunghi mesi di siccità.

Il dettaglio, comune per comune, è reperibile sul sito www.allertaliguria.gov.itdove sono riportate anche le norme di autoprotezione consigliate dalla Protezione Civile Nazionale, da adottare prima e durante gli eventi.

La Sala Operativa Regionale resterà aperta per tutta la durata dell’allerta.

SITUAZIONE: da numerose corse i modelli previsionali “vedono” segnali importanti sulla Liguria, alle prese da questo pomeriggio con la prima perturbazione atlantica della stagione. Anche le ultime uscite confermano, definendone meglio l’intensità, la configurazione sinottica di ieri, con la discesa di una massa d’aria fredda dal Nord Europa verso il Nord Africa, un minimo di pressione al suolo sul Mar Ligure e il relativo peggioramento delle condizioni meteorologiche. Il fronte sembra destinato ad attraversare la nostra regione da ovest a est, con le precipitazioni più diffuse che inizieranno a partire dalla parte centrale della giornata. Una perturbazione che, in un contesto di piogge diffuse di intensità forte, localmente molto forte, con cumulate elevate, potrà determinare la convergenza di venti al suolo con temporali forti, organizzati e persistenti, e mare localmente agitato. Il passaggio del fronte sembra abbastanza rapido, e le precipitazioni potrebbero gradualmente lasciare la regione da ponente verso levante durante la notte. Tuttavia potrebbero permanere condizioni di rischio legate alle risposte dei torrenti, che andranno avanti qualche ora rispetto al termine delle precipitazioni.

Sul sito www.arpal.gov.it/homepage/meteo.html è possibile trovare tutti gli aggiornamenti gli spot che sintetizzano, in 30 secondi, le diverse situazioni legate all’allerta meteo e, in particolare, all’allerta per temporali.

Di seguito il quadro previsionale per le prossime ore e per i prossimi giorni:

OGGI, sabato 09 settembre 2017: Una intensa perturbazione atlantica determinerà dal primo pomeriggio piogge diffuse con intensità molto forti e quantitativi elevati su tutte le zone. I fenomeni si estenderanno da Ponente a Levante nel corso del pomeriggio con alta probabilità di temporali forti, organizzati e persistenti su tutte le zone. Venti di burrasca da Sud/Sud-Ovest su C con raffiche fino a 80-90 km/h, forti da Sud/Sud-Ovest con raffiche fino a 70-80 km/h su ABDE. Mare localmente agitato su ABC.

DOMANI, domenica 10 settembre 2017: Piogge diffuse e temporali fino alle prime ore del mattino con intensità molto forti e quantitativi elevati su C; intensità forti e quantitativi significativi su ABDE. Alta probabilità di temporali forti, organizzati e persistenti su C; alta probabilità di temporali forti ed organizzati su ABDE. Venti forti rafficati da Nord/ Nord Ovest su ABDE, forti da Sud/SudOvest su C.
DOPODOMANI, lunedì 11 settembre 2017: Nulla da segnalare.
In caso di eventi intensi, durante l’allerta sarà pubblicato il monitoraggio sul sito www.allertaliguria.gov.it, inviato anche tramite twitter (segui @ARPAL_rischiome)

Sulla pagina www.facebook.com\ArpaLiguria post con immagini, grafici e dati.

In allegato: la mappa con le zone di allertamento (la cartina indica il massimo grado previsto per la zona indicata), la tabella oraria che evidenzia la scansione dell’allerta e l’immagine da satellite sul Mediterraneo delle ore 11.00, che mostra l’imponente perturbazione sull’Europa, seguita da aria fredda.

Nessun testo alternativo automatico disponibile.

L'immagine può contenere: acqua e natura

AVVISO METEOROLOGICO – OGGI, SABATO 9 SETTEMBRE: Una intensa perturbazione atlantica determinerà dal primo pomeriggio piogge diffuse con intensità molto forti e quantitativi elevati su tutte le zone. I fenomeni si estenderanno da Ponente a Levante nel corso del pomeriggio con alta probabilità di temporali forti, organizzati e persistenti su tutte le zone. Venti di burrasca da Sud/Sud-Ovest su C con raffiche fino a 80-90 km/h,
forti da Sud/Sud-Ovest con raffiche fino a 70-80 km/h su ABDE. Mare localmente agitato su ABC.

DOMANI, DOMENICA 10 SETTEMBRE: Piogge diffuse e temporali fino alle prime ore del mattino con intensità molto forti e quantitativi elevati su C; intensità forti e quantitativi significativi su ABDE. Alta probabilità di temporali forti, organizzati e persistenti su C; alta probabilità di temporali forti ed organizzati su ABDE. Venti forti rafficati da Nord/ Nord Ovest su ABDE, forti da Sud/SudOvest su C.

DOPODOMANI, LUNEDI’ 11 SETTEMBRE: nulla da segnalare

Nelle immagini il riassunto grafico dei fenomeni previsti per oggi, sabato 9 settembre e per domani, domenica 10 settembre

L'immagine può contenere: una o più persone

Fenomeni previsti per oggi, sabato 9 settembre

Nessun testo alternativo automatico disponibile.

Fenomeni previsti per domani, domenica 10 settembre

AGGIORNAMENTO DEL 09 SETTEMBRE 2017 ORE 08:30

La giornata si è aperta con i primi addensamenti nuvolosi su tutta la regione e con le prime precipitazioni, per ora piuttosto deboli, che si sono avute nella notte a cavallo tra il centro e il Levante. Si segnalano i 12.2 millimetri di Crocetta d’Orero (Genova) con 8 millimetri in 15 minuti, i 6.4 di Vicomorasso (Genova), i 4.6 di Genova Bolzaneto. Venti in rinforzo moderati meridionali con qualche raffica (69.5 km/h a Casoni di Suvero, La Spezia mentre a Fontana Fresca si sono toccati i 68.4 km/h) mentre la temperatura del mare registrata dalla boa di Capo Mele alle 8.30 era di 23.3 gradi.

Capitolo temperature: minima della notte a Poggio Fearza (Imperia) con 7.2, seguita da Cabanne di Rezzoaglio (Genova) con 8.7, Colle di Nava (Imperia) con 8.9 mentre nel savonese la minima si è registrata a Monte Settepani con 9.7. Savona Istituto Nautico ha, invece, segnato la minima più alta con 21.1, seguita da Camogli(Genova) con 20.8 e Bolsine (Savona) con 20.7. Nello spezzino si segnala Levanto con 20.1, nell’imperiese Sanremo con 19.4.

Oltre al valore di Savona ecco le altre minime nei comuni capoluogo: Genova 20.4, Imperia 19.1, La Spezia 18.4.

Queste LE MODALITA’ DI ALLERTAMENTO PER ZONE DI OGGI (seguire gli aggiornamenti con attenzione):
A: Lungo la costa fino a Noli, l’intera provincia di Imperia, la valle del Centa dalle ore 14.00 ARANCIONE (su tutti i bacini)
B: Lungo la costa da Spotorno a Camogli comprese, Val Polcevera e Alta Val Bisagno dalle ore 14.00 ARANCIONE (su tutti i bacini)
C: Lungo la costa da Portofino fino al confine con la Toscana, tutta la provincia della Spezia, Valfontanabuona e Valle Sturla dalle ore 17.00 ARANCIONE (su bacini piccoli e medi), GIALLA (su bacini grandi)
D: Valle Stura ed entroterra savonese fino alla Val Bormida dalle ore 14.00 ARANCIONE (su bacini piccoli e medi), GIALLA (su bacini grandi)
E: Valle Scrivia, Val d’Aveto e Val Trebbia dalle ore 14.00 ARANCIONE (su bacini piccoli e medi), GIALLA (su bacini grandi)

NB: questa mattina verranno effettuate le valutazioni sul termine dell’allerta, attualmente fissato alle 23.59 di oggi sabato, ma destinato a essere prolungato.

Nell’immagine lo scatto del satellite sul Nord Italia alle 8.30.

L'immagine può contenere: nuvola

Il riassunto meteo della giornata e le previsioni

Ultimo aggiornamento Venerdì, 08 Settembre 2017

IL TEMPO DI OGGI – Giornata di attesa in vista dell’atteso peggioramento che ha provocato l’emanazione dell’allerta meteo (più sotto, nuovamente, i dettagli). Intanto oggi ci sono stati rovesci soprattutto nello spezzino con cumulata totale di 21.2 millimetri a Casoni di Suvero (11 in 15 minuti, 16.2 in 30), 11 a Varese Ligure, 10.4 a Monte Rocchetta. Venti prevalentemente deboli meridionali mentre, alle ore 18.30, la temperatura del mare misurata dalla boa di Capo Mele era di 24 gradi.

TEMPERATURE MASSIME – La massima di giornata si è registrata a Castelnuovo Magra (La Spezia) con 31.5, seguita da Padivarma (La Spezia) con 29.4 e Sarzana (La Spezia) con 28.7. In provincia di Genova massima a Rapallo con 27.3, stesso valore di Cisano sul Neva (Savona) mentre nell’imperiese il valore più elevato si è avuto a Cipressa con 26.4.

LE MASSIME NEI COMUNI CAPOLUOGO – Genova 28.1, La Spezia 27.6, Savona 26.6, Imperia 24.1

LA SITUAZIONE ALLE ORE19  – Al momento il cielo si presenta sereno o poco nuvoloso lungo le coste mentre nubi sono presenti nelle zone interne, in particolare agli estremi della regione ma senza precipitazioni. I venti sono deboli meridionali, le temperature più elevate sempre nello spezzino con Castelnuovo Magra ancora “in testa” con 29.3 gradi.

LE MODALITA’ DI ALLERTAMENTO PER ZONE DI DOMANI –

A: Lungo la costa fino a Noli, l’intera provincia di Imperia, la valle del Centa dalle ore 14.00 ARANCIONE (su tutti i bacini)

B:Lungo la costa da Spotorno a Camogli comprese, Val Polcevera e Alta Val Bisagno dalle ore 14.00 ARANCIONE (su tutti i bacini)

C: Lungo la costa da Portofino fino al confine con la Toscana, tutta la provincia della Spezia, Valfontanabuona e Valle Sturla dalle ore 17.00 ARANCIONE (su bacini piccoli e   medi), GIALLA (su bacini grandi)

D: Valle Stura ed entroterra savonese fino alla Val Bormida dalle ore 14.00 ARANCIONE (su bacini piccoli e   medi), GIALLA (su bacini grandi)

E:Valle Scrivia, Val d’Aveto e Val Trebbia dalle ore 14.00 ARANCIONE (su bacini piccoli e   medi), GIALLA (su bacini grandi)

NB: domani mattina verranno effettuate le valutazioni sul termine dell’allerta, attualmente fissato alle 23.59 di sabato, ma destinato a essere prolungato.

Queste le previsioni del CENTRO METEO ARPAL che potete trovare, in video anche sul canale You Tube dell’Agenzia all’indirizzo https://www.youtube.com/watch?v=rMT0dCQqj70

DOMANI, SABATO 9 SETTEMBRE: Tra la notte ed il primo mattino variabilità sul Centro-Levante con possibili rovesci o temporali, al più moderati. Nel corso della giornata nubi in aumento a Ponente con piogge diffuse e rovesci dal primo pomeriggio, in estensione al resto della regione. Possibili temporali forti e localmente persistenti

Venti: da moderati a forti dai quadranti meridionali, con raffiche fino a burrasca forte nel pomeriggio

Mare: molto mosso, localmente agitato

Umidità: su valori alti

Segnalazioni di protezione civile: alta prob. temporali forti, piogge di intensità forte, quantitativi elevati, mare loc. agitato, venti forti da Sud

Temperature minime stazionarie, massime in diminuzione

DOPODOMANI, DOMENICA 10 SETTEMBRE: Residui fenomeni fino al mattino a Levante, nuvolosità variabile altrove con ampie schiarite a Ponente nel pomeriggio

Venti: al mattino deboli, in prevalenza dai quadranti settentrionali, in rinforzo nel pomeriggio

Mare: mosso, in aumento in serata fino a molto mosso a Ponente

Umidità: su valori medi

Segnalazioni di protezione civile: alta prob. temporali forti, piogge di intensità moderata, quantitativi significativi, venti forti da Nord

Temperature minime stazionarie, massime in aumento

Nell’immagine la visione del satellite sul Mediterraneo alle 17.45.

Tempo in peggioramento, come da allerta emanato, sulla Liguria: la situazione nelle video previsioni del Centro Meteo Arpal

LA SALA OPERATIVA DELL’OSSERVATORIO RAFFAELLI IN CONSIDERAZIONE DELL’EMANAZIONE DEL LIVELLO DI ALLERTA ARANCIONE PER IL 09 SETTEMBRE 2017 SI ATTIVA IN STATO OPERATIVO DI PREALLARME FINO A TUTTA LA DURATA DELL’EVENTO.
Immagine
#meteo#osservatorioraffaelli#AllertaMeteoLIG Emanata allerta ARANCIONE dalle 14 alle 23.59 di sabato 9 settembre su tutti i bacini del settore A, sui bacini piccoli e medi dei settori B, D ed E. Allerta GIALLA sui bacini grandi dei settori D ed E. Allerta ARANCIONE sui bacini piccoli e medi del settore C, allerta GIALLA sui bacini grandi del settore C a partire dalle 17 fino alle ore 23:59.
SEGUIRE I PROSSIMI AGGIORNAMENTI E PREDISPORRE MISURE DI AUTOPROTEZIONE Nonchè seguire le misure predisposte dai singoli Piani Comunali di Protezione Civile. #protezionecivile#meteoliguria#clima
Nessun testo alternativo automatico disponibile.

[08/09 – 13.00] #AllertaMeteoLIG Emanata allerta ARANCIONE dalle 14 alle 23.59 di sabato 9 settembre su tutti i bacini del settore A, sui bacini piccoli e medi dei settori B, D ed E. Allerta GIALLA sui bacini grandi dei settori D ed E. Allerta ARANCIONE sui bacini piccoli e medi del settore C, allerta GIALLA sui bacini grandi del settore C a partire dalle 17

La Protezione Civile Regionale ha diffuso l’ALLERTA METEO diramata da Arpal sulla base degli ultimi aggiornamenti meteo previsionali.

Queste le modalità di allertamento sulle diverse aree:

A: Lungo la costa fino a Noli, l’intera provincia di Imperia, la valle del Centa dalle ore 14.00 ARANCIONE (su tutti i bacini)

B: Lungo la costa da Spotorno a Camogli comprese, Val Polcevera e Alta Val Bisagno dalle ore 14.00 ARANCIONE (su tutti i bacini)

C: Lungo la costa da Portofino fino al confine con la Toscana, tutta la provincia della Spezia, Valfontanabuona e Valle Sturla dalle ore 17.00 ARANCIONE (su bacini piccoli e medi), GIALLA (su bacini grandi)

D: Valle Stura ed entroterra savonese fino alla Val Bormida dalle ore 14.00 ARANCIONE (su bacini piccoli e medi), GIALLA (su bacini grandi)

E: Valle Scrivia, Val d’Aveto e Val Trebbia dalle ore 14.00 ARANCIONE (su bacini piccoli e medi), GIALLA (su bacini grandi)

NB: domani mattina verranno effettuate le valutazioni sul termine dell’allerta, attualmente fissato alle 23.59 di sabato, ma destinato a essere prolungato.

Il dettaglio, comune per comune, è reperibile sul sito www.allertaliguria.gov.itdove sono riportate anche le norme di autoprotezione consigliate dalla Protezione Civile Nazionale, da adottare prima e durante gli eventi.

La Sala Operativa Regionale resterà aperta per tutta la durata dell’allerta.

SITUAZIONE: la prima perturbazione autunnale sta per interessare anche la Liguria. Nelle prossime ore la discesa di una saccatura dal Nord Europa verso il Nord Africa, con un minimo di pressione al suolo sul Mar Ligure, determinerà un sensibile peggioramento delle condizioni meteorologiche. Il fronte, preceduto da qualche pioggia mattutina sul levante, attraverserà la nostra regione da ovest a est, con le precipitazioni più diffuse che inizieranno a partire dalla parte centrale della giornata. Una perturbazione che, in un contesto di piogge diffuse di intensità forte, localmente molto forte, con cumulate elevate, potrà determinare la convergenza di venti al suolo con temporali forti, organizzati e persistenti, e mare localmente agitato. Il passaggio del fronte sembra abbastanza rapido, e potrebbe lasciare l’estremo ponente già nella tarda serata.

Sul sito www.arpal.gov.it/homepage/meteo.html è possibile trovare tutti gli aggiornamenti gli spot che sintetizzano, in 30 secondi, le diverse situazioni legate all’allerta meteo e, in particolare, all’allerta per temporali.

Di seguito il quadro previsionale per le prossime ore e per i prossimi giorni:

OGGI, venerdì 08 settembre 2017: Condizioni di instabilità con possibili rovesci e/o temporali fino a moderati sui rilievi dal pomeriggio. Non si escludono locali sconfinamenti lungo le coste.

DOMANI, sabato 09 settembre 2017: L’arrivo di una perturbazione atlantica nella seconda parte della giornata è associato a precipitazioni diffuse di intensità forte, localmente molto forte, con cumulate elevate, in movimento da Ponente verso Levante. Alta probabilità di temporali forti, organizzati e persistenti su tutte le zone. Venti forti da Sud/Sud-Ovest con raffiche fino 70-80 km/h. Mare localmente agitato.

DOPODOMANI, domenica 10 settembre 2017: Ancora piogge diffuse sul Levante fino al mattino con cumulate significative e intensità moderate su CE. Alta probabilità di temporali forti e/o organizzati su CE, bassa probabilità su B. Venti in rinforzo da Nord su ABD nella seconda parte della giornata, con raffiche fino a 60-70 km/h.

In caso di eventi intensi, durante l’allerta sarà pubblicato il monitoraggio sul sito www.allertaliguria.gov.it, inviato anche tramite twitter (segui @ARPAL_rischiome)

Sulla pagina www.facebook.com\ArpaLiguria post con immagini, grafici e dati.

In allegato: la mappa con le zone di allertamento (la cartina indica il massimo grado previsto per la zona indicata), la tabella oraria che evidenzia la scansione dell’allerta e l’immagine da satellite sul Mediterraneo delle ore 11.00.

Nessun testo alternativo automatico disponibile.Nessun testo alternativo automatico disponibile.

L'immagine può contenere: acqua

AVVISO METEOROLOGICO – OGGI VENERDI’ 8 SETTEMBRE: Condizioni di instabilità con possibili rovesci e/o temporali fino a moderati sui rilievi dal pomeriggio. Non si escludono locali sconfinamenti lungo le coste.

DOMANI SABATO 9 SETTEMBRE: L’arrivo di una perturbazione atlantica nella seconda parte della giornata è associato a precipitazioni diffuse di intensità forte, localmente
molto forte, con cumulate elevate, in movimento da Ponente verso Levante. Alta probabilità di temporali forti, organizzati e persistenti su tutte le zone. Venti forti da Sud/Sud-Ovest con
raffiche fino 70-80 km/h. Mare localmente agitato.

DOPODOMANI DOMENICA 10 SETTEMBRE: Ancora piogge diffuse sul Levante fino al mattino con cumulate significative e intensità moderate su CE. Alta probabilità di temporali forti e/o
organizzati su CE, bassa probabilità su B. Venti in rinforzo da Nord su ABD nella seconda parte della giornata, con raffiche fino a 60-70 km/h.

Nell’immagine la tabella che riassume i fenomeni attesi per la giornata di domani, sabato 9 settembre.

 

AGGIORNAMENTO DEL 08 SETTEMBRE 2017 ORE 09:=0

#osservatorioraffaelli La mattina si apre con schiarite lungo la costa e agli estremi della regione mentre la nuvolosità insiste sulle zone interne in particolare del savonese e del genovesato oltrechè in mare aperto dove sono presenti rovesci temporaleschi. All’alba un rovescio ha scaricato circa 10 millimetri in 15 minuti a Monte Rocchetta (La Spezia). I venti sono prevalentemente deboli settentrionali mentre la boa di Capo Mele, alle 8, indicava una temperatura del mare di 23.6 gradi.

Per le temperature minime il valore più basso è stato toccato a Colle di Nava (Imperia) con 6.8, seguita da Colle Belenda (Imperia) con 8.4 e Verdeggia (Imperia) con 8.6. Valore più basso nel savonese a Monte Settepani con 9.2, nel genovesato a Santo Stefano d’Aveto con 9.4, nell’imperiese a Poggio Fearza con 9.6. Minima più alta a Mattarana (La Spezia) con 21.3, ma da segnalare sono i 20.5 di Camogli (Genova), i 20.1 di Alassio (Savona), i 19.8 di Sanremo (Imperia).

Queste le minime nei capoluoghi di provincia: La Spezia 19.6, Genova 19.5, Savona 19.2, Imperia 19.0.

Nell’immagine lo scatto del satellite alle 7.45

AGGIORNAMENTO DELLE 8.45: Mattinata soleggiata sulle coste liguri, con alcune cellule temporalesche antistanti la costa di Levante, in spostamento verso sud. Nubi basse ma senza precipitazioni sui versanti padani.

Ci attende una giornata di transizione con nuvolosità variabile più insistente sui versanti padani al mattino, in prevalenza soleggiato lungo le coste.
Ancora residua instabilità sui rilievi nelle ore pomeridiane con possibili rovesci o temporali.

In serata nubi in aumento lungo le coste con possibili rovesci nella notte sul Centro Levante.

Temperature massime in aumento.

Venti al mattino moderati settentrionali sul Centro, deboli di direzione variabile altrove; nel pomeriggio tendenti a disporsi dai quadranti meridionali con rinforzi fino a moderati sul Centro Ponente.

Mare da poco mosso a mosso.

Si raccomanda di seguire i prossimi aggiornamenti in vista di un peggioramento delle condizioni meteorologiche.

L'immagine può contenere: nuvola

Il riassunto meteo della giornata e le previsioni

Ultimo aggiornamento Giovedì, 07 Settembre 2017

IL TEMPO DI OGGI – Giornata caratterizzata da instabilità, con annuvolamenti che hanno interessato soprattutto il Ponente, con deboli precipitazioni localmente in sconfinamento lungo la costa, e l’interno del Levante. Si segnalano i 6.2 millimetri a Poggio Fearza (Imperia),  i 4.4 millimetri al Colle del Melogno, i 4 millimetri di Triora (Imperia). Durante la giornata i venti sono stati prevalentemente meridionali, deboli, localmente moderati.

TEMPERATURE MASSIME – La temperatura più alta di giornata si è registrata a Mattarana (La Spezia) con 31.9, seguita da Castelnuovo Magra (La Spezia) con 29.9 e Sesta Godano (La Spezia) con 29.3. Nel genovesato massima a Pian dei Ratti con 29.2, nel savonese a Ellera-Foglietto con 28.0, nell’imperiese a Diano Castello-Varcavello con 27.0.

LE MASSIME NEI COMUNI CAPOLUOGO – Genova 27.2, La Spezia 27.0, Savona 25.4, Imperia 24.0.

LA SITUAZIONE ALLE ORE18  – Se lungo la costa domina il sole, nelle zone interne, in particolare sull’estremo Ponente e a Levante sono presente nubi e celle temporalesche che interessano prevalentemente, da una parte il versante piemontese e dall’altro quello tosco-emiliano. Deboli precipitazioni insistono nelle zone interne dell’imperiese. Tra le temperature si segnalano i 29.5 di Castelnuovo Magra (La Spezia), i 28.2 di Pian dei Ratti (Genova) e Mattarana (La Spezia). Per il savonese Cisano sul Neva è a 25.3, nell’imperiese Airole e Diano Castello a 25.2.

Queste le previsioni del CENTRO METEO ARPAL che potete trovare, in video anche sul canale You Tube dell’Agenzia all’indirizzo https://www.youtube.com/watch?v=JwENZ3dexls :

DOMANI, VENERDI’ 8 SETTEMBRE: Nelle prime ore residua instabilità su Centro-Levante con possibili rovesci o temporali in rapido esaurimento. Nuvolosità variabile altrove con addensamenti di nubi basse al mattino sui versanti padani e in serata sulla costa. Nel pomeriggio sviluppo di nubi cumuliformi sui rilievi, localmente associate a qualche rovescio o temporale

Venti: al mattino deboli in prevalenza settentrionali, con rinforzi fino a moderati sul centro della regione. Nel pomeriggio tendenza a rotazione dai quadranti meridionali con rinforzi fino a moderati su Centro-Ponente

Mare: tra mosso e poco mosso, moto ondoso in temporaneo calo in giornata e nuovo aumento a partire da Ponente in serata

Umidità: su valori medio-alti

Segnalazioni di protezione civile: nessuna

Temperature minime in diminuzione, massime in aumento

DOPODOMANI, SABATO 9 SETTEMBRE: Al mattino nubi irregolari più compatte sul Centro-Levante dove saranno possibili isolati piovaschi o rovesci. Dalle ore centrali rapido peggioramento a partire da Ponente con piogge diffuse di intensità moderata o localmente forte, anche a carattere temporalesco

Venti: moderati o forti dai quadranti meridionali

Mare: inizialmente mosso, in rapido aumento fino a molto mosso

Umidità: su valori alti

Segnalazioni di protezione civile: piogge diffuse di intensità moderata con cumulate significative, bassa probabilità di temporali forti, vento forte dai quadranti meridionali

Temperature minime in aumento, massime in diminuzione

Nell’immagine il satellite alle 17.45 con gli annuvolamenti più intensi ai confini con il territorio ligure.

Ancora instabilità sulla Liguria mentre, da sabato pomeriggio si prospetta un cambiamento del tempo più importante: ma ne riparleremo. Intanto ecco le previsioni del Centro Meteo Arpal

VIGILANZA METEOROLOGICA – OGGI GIOVEDI’ 7 SETTEMBRE: Spiccata instabilità su tutta la regione con probabili rovesci o temporali sparsi di intensità generalmente
moderata. I fenomeni saranno più probabili sui rilievi e nell’interno ma potranno interessare anche la costa, specie al mattino e nuovamente dal tardo pomeriggio e in serata. Bassa
probabilità di temporali forti con possibili allagamenti localizzati e danni puntuali per isolate raffiche di vento o trombe d’aria, grandine e fulmini, piccoli smottamenti. La protezione civile ricorda di osservare le opportune norme di autoprotezione.

DOMANI VENERDI’ 8 SETTEMBRE: Residua instabilità nelle prime ore con possibili rovesci o temporali fino a moderati, in particolare su BCE. Nel pomeriggio saranno nuovamente possibili isolati rovesci o temporali al più moderati sui rilievi, non si escludono locali sconfinamenti sulla costa.

DOPODOMANI SABATO 9 SETTEMBRE: L’arrivo di una perturbazione atlantica nella seconda parte della giornata è
associato a precipitazioni diffuse di intensità moderata e cumulate significative, in movimento da Ponente verso Levante. Bassa probabilità di temporali forti con possibili allagamenti localizzati e danni puntuali per isolate raffiche di vento o trombe
d’aria, grandine e fulmini, piccoli smottamenti. La protezione civile ricorda di osservare le opportune norme di autoprotezione. Venti forti (50-60 km/h) e rafficati dai quadranti meridionali. Mare molto mosso.

In allegato la tabella dei fenomeni significativi previsti per oggi, giovedì 7 settembre, domani venerdì 8 e dopodomani sabato 9 settembre

Nessun testo alternativo automatico disponibile.

Fenomeni previsti per giovedì 7 settembre

Nessun testo alternativo automatico disponibile.

Fenomeni previsti per venerdì 8 settembre

Nessun testo alternativo automatico disponibile.

Fenomeni previsti per sabato 9 settembre

Annunci